Cantiere energie alla Grange de Montabo (50)

Originariamente pubblicato e aggiornato su https://antitht.noblogs.org/category/a-la-grange-de-montabot

Prevvisto dal 5 al 13 aprile 2020, è infine dal 16 al 24 ottobre che il cantiere energie si svolgerà  alla Grange de Montabot.

Da qui ad allora, il 2 agosto 2020 si terrà una giornata di riflessione sull’energia e sulla preparazione del sito. Quindi, se sistemi elettrici autonomi è il tuo secondo nome, non esitate a venire perché c’è ancora del lavoro da fare.

Nel corso del mese di agosto pubblicheremo anche una lista di attrezzature che sarebbero utili per il cantiere, a seconda di quanto abbiamo già recuperato… o meno.

Un cantiere energie, ma non perché ne siamo a corto. Ciò che manca e che porta a questa settimana di lavoro partecipativo, autogestito e collettivo, è l’osservazione delle lacune nelle conquiste riguardanti l’autonomia energetica a livello locale.

Nel fienile, che esiste dalla fine del 2012 a seguito di una lotta antinucleare e anti-THT, riteniamo sia importante fornire alcune risposte su ciò che rappresenta l’uso dell’energia elettrica.

Questo momento condiviso cercherà di chiarire perché lo usiamo, perché lo critichiamo, perché ci rifiutiamo di essere connessi alla rete transcontinentale, come possiamo creare la nostra rete e perché o come diamo fuoco… ai contatori linky.

Cercheremo di realizzare un sistema che permetta di accoppiare l’energia del vento e del sole.

Parleremo di stoccaggio dell’elettricità, di turbine eoliche autocostruite, di illusioni rinnovabili sullo sfondo della crisi climatica, di transizioni energetiche storiche, di bilanciamento di una rete di trasporto, di diserzione del comfort della profusione energetica.

Troveremo più o meno le stesse serate previste per lo scorso aprile, a partire da un’apertura verde per la mostra di Marco Camenish, che sarà accompagnata da letture di testi venerdì 16 ottobre, ma non necessariamente nello stesso ordine.

La settimana si concluderà sabato 24 ottobre con il riordino e le suite da concordare.

Come al solito, il cibo sarà vegano e vegetariano (potrete gustare formaggio di pecora fatto in casa se sopporta l’estate, birre alla spina, sidro della Grange, ecc.)

D’ora in poi, abbiamo una nuova zona notte, molto calda e piena di altri posti letto. Questo non ci impedisce di campeggiare, ma se il mese di ottobre non è così freddo da quà, spesso è umido.

Portate i vostri piumoni, le energie fossili e umane, gli strumenti elettrici, le letture, i pennelli, le stoviglie, le ricette per i piatti da creare… e via per una settimana piena della vostra presenza.

Attenzione, fata elettrica troppo famosa, la Grange si sta ricollegando!


25/07/2020


Article publié le 25 Juil 2020 sur Bureburebure.info